Chiazze di poesia … Oggi


Poldo1

Chiazze di poesia … Oggi

Oggi è una giornata che ha la sofficità del velluto grigio come la cupola d’aria che vedo dalla finestra.

I rami unghiuti, glabri del “mio” albero secolare Poldo, mostrano ancora i baffi ghiacciati di Mister Inverno.

Seccamente incaponito a restare.

A non cedere cavallerescamente il passo a Madame Primavera.

E’ un quadro di Natura pigra.

Che invita ad una postura fetale, non per il freddo che si sopporta, ma per la spinta del vento, a rinchiudersi, a sentirsi.

In profondità.

Una giornata comunque elegante, femminile, sensuale.

Una giornata che avvolge e fa compagnia.

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Annotazioni, Chiazze di Poesia, Emozioni, Riflessioni, Rispetto per la vita, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Chiazze di poesia … Oggi

  1. Rosanna,
    Come potrei adorarti di più, quando sei così dolce, e quando rivesti di parole, magicamente, misteriosamente, ciò che io stessa, sincronicamente sento.
    Parola per parola, io sono nelle tue parole. Forse osserviamo lo stesso cielo. Forse ci incantiamo di fronte allo stesso, secolare, albero inghirlantato.
    Di certo, la postura, quella è la stessa! Spinta, dal vento, a richiudersi, a sentirsi!
    Forse questo tuo narrare piano, lieve, questa tua chiave da mamma che narra parole di conforto a una bimba intimorita dal giorno incombente, infreddolita da un inverno mai finito, forse questo è, istintivamente, il tuo dire che amo di più. Lo amo non con la ragione, ma, semplicemente, alla follia.

    Tua
    Marianna

    Mi piace

  2. Rosanna Marani ha detto:

    Ma come posso amarti io di più? Sei figlia delle mie emozioni, sei figlia delle mie sensazioni. C’è qualcosa di maggiormente empatico dell’avvertire in tale comune guisa, la vita? Madre e figlia di narrazione: questa è magia. Grazie.

    Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Chiazze di poesia Oggi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...