Parole di Parole


Cara Marianna, davvero non so come ringraziarti per la tua attenzione. Tu sei il la mia pietra di paragone, la Basanite che determina la purezza delle mie parole. Grazie.

Marianna

Parole di Parole

Amiche care, amici

Dedicai questa composizione tempo fa a un’amica, giornalista e scrittrice di grande valore, e poetessa dal talento vigoroso e originalissimo.

Pensai a lei, e al suo rapporto con la Parola, lei che aveva dedicato la sua vita proprio alla Parola, come una Sacerdotessa la dedica, la immola al proprio Dio.

Più volte ho avuto modo di parlare con lei su questo tema, e più volte le ho confessato come la mia vocazione e la mia Fede per la Parola come Valore Assoluto venga anche dal fatto di averla incontrata sul mio cammino.

Pur non essendoci mai incontrate di persona, ci lega un rapporto di grande affetto e, almeno da parte mia, di intensa ammirazione. Ormai non potrei mai immaginare una vita prescindendo dalla sua “presenza”.

Abbiamo un rapporto tenerissimo, tutto fondato, guarda caso, proprio sulla scrittura, sulla Parola appunto, e questo fatto da solo dimostra la potenza di questa molecola costitutiva del Discorso sull’animo umano.

La composizione è – nella sua stessa forma – un omaggio a questa poetessa, e alla Parola stessa, unite idealmente in una unica entità inscindibile: per questo non ho inserito interpunzione, e i versi si incastonano uno nell’altro in una catena ad andamento circolare, senza fine, arieggiando (alla lontana) il suo stile,

Grazie per la lettura, amiche dilette e amici, grazie infinite

Con amore

M.P.

Parole di Parole

(Frammento)

Queste parole intrise

queste parole offerte

queste parole di dolore

oppure di godimento

queste parole prese

e mai lasciate sperse

nell’Universo

 

non sono più parole

ma creature ma gocce

di sangue stille

scaturite una a una

dal vivere dal soffrire

dal rivivere dal gioire

e morire mille volte

 

sono acqua limpida

che scava rocce e cuori

sono molecole sospese

capaci d’edificare

sotterranee cattedrali

di candido calcare

goccia a goccia

 

sono gocce di lavanda

sul collo e sull’incavo

del seno dove sbocciano

fiori di fragranza

di miele e di veleno

e affonda amore

le sue ferite

 

sono sperma che si sparge

sul ventre ansante

di piacere o rabbia

sono labbra umide

di brama sono pianti

sono piogge sono perle

sono diamanti

 

sono madida condensa

che appanna il vetro sono

schizzi di torrenti sulle felci

sono i tuffi innamorati

dei batraci negli stagni

sono canti nella notte

che fa eco alla luna

 

sono fiumi sono laghi

sono ciò che fa tenera

la terra sono ciò che muta

la terra in mota

la mota in molle argilla

l’argilla modella in forma

la forma in simulacro della vita

 

la vita si fa carne

la carne prende umano aspetto

in attesa d’un Dio distratto

che dia via il suo fiato

e ne faccia nuova vita

intrisa di speranza

o del tutto disperata.

 

Queste parole

che non sono più parole

che sono solo vita.

 

Dedicata a Rosanna Marani

e alle sue preziose “Parole”

Marianna Piani

Milano, 24 Maggio 2015

See more at: http://maripiani.blogspot.it/2016/03/parole-di-parole.html?showComment=1458119461624#c5420509518132021046

 

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Annotazioni, Autori e poeti, Dedicato, Dicono di me, Divulgazione, Ringraziamenti, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Parole di Parole

  1. Cara…
    parliamo di Parole – e vedi, ci sono momenti in cui le parole scarseggiano, latitano, si nascondono vigliaccamante.
    Davvero non trovo le parole, non so come dirti l’emozione che provo a trovarmi qui, “ospite” del tuo “Orto”.
    Sapendo bene che tu assai di rado in questo Orto, tutto tuo, privatissimo – nemmeno tanto seguito come meriterebbe perché a te importa poco “promuoverti” (come fa gente che ha un millesimo del tuo valore, ma hai ragione, le poesie non sono saponette, un poeta o scrittore non fa marketing, scrive) – assai di rado, dicevo, ospiti in questo tuo orto pomidoresse, carotine o rape estranee…
    Ma io non mi sento estranea, in qualche modo (che ha del misterioso, devo dire) sono “cresciuta” accanto a te. Una piccola rapa molto avida che ha approfittato spesso del tuo innaffiatoio…
    Ma non dirò oltre, solo che trovo che questa mia cosetta a te dedicata “sta bene” qui, sta proprio bene, non pare stonata o avulsa. Ne sono felice, perché questa era l’intenzione (per me sottilmente sperimentale, lo sai) in questo piccolo omaggio, omaggio anche nella “forma” oltre che nella “sostanza” , senza – spero – essere “imitazione”. Anche perché tu sei inimitabile…

    Come dire… Che dire?…
    Io ti voglio bene, Rosanna, con anima e cuore…
    Marianna

    Liked by 1 persona

  2. Rosanna Marani ha detto:

    Si cara Marianna, sta proprio bene qui, da me, la tua laude, altro che cosetta! Ho cura delle parole e le tutelo, esalto, amo come posso. Soprattutto difendo le parole preziose. Come le tue. Grazie.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...