Caricatura


Caricatura di Franco Bruna

Caricatura

Ho imparato che …

E’ connaturato … al temperamento della donna di classe…

L’esser uomo di stile …

Una donna in quanto donna …

Deve indossare l’armatura … pur sui tacchi a spillo …

Per affermare il suo pensare controcorrente …

Per non essere ferita … nella carne … dalle frecce del dileggio altrui …

Deve sguainare la spada della parola per difendersi senza offendere …

Deve mostrare la propria fragilità che non è debolezza … ma sensibilità …

Per non offrire il fianco della propria anima ai …  conformati alla mediocrità …

Anche se il prezzo è molto … molto alto …

Ma vale la pena di essere quel che si è …

Senza sconto alcuno …

Ad alcuno …

Per non essere solo …

Caricatura …

Nella foto: caricatura di Franco Bruna pubblicata nel mio libro Una donna in campo

Buon riposo Franco…

 

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Annotazioni, Bibliografia, Dedicato, Dicono di me, Divulgazione, I miei pensieri, I miei ricordi, Libertà, Libri, Memorie, Pensieri, Ringraziamenti, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Caricatura

  1. Rosanna Marani ha detto:

    Pensieri Caricatura

    Mi piace

  2. Cara Rosanna,

    meditando sul nostro essere donne…

    Essere donna non significa, automaticamente, essere “controcorrente”.
    Tu cara parli di “donna di classe”. Io traduco, più precisamente e generalmente, “donna intelligente”.
    La donna, in quanto donna, è un progetto della Natura, un bel progetto, bisogna ammettere, a volte bellissimo. Un progetto che ha come obbiettivo l’espressione della bellezza generativa. Che responsabilità, e che privilegio abbiamo!
    Tuttavia siamo noi, ciascuna di noi, che dobbiamo attuarlo, dentro di noi, questo progetto, per mutarlo in un discorso compiuto.

    Seguendo un tuo ragionamento, stamattina avevo definito la Bellezza come “rivoluzionaria”. In questo senso, precisamente: nella capacità di prescindere dall’usuale, dal mediocre, dal debole, dal pregiudizio. La bellezza s’impone, come una dichiarazione d’indipendenza, per noi… È questa la “armatura” di noi donne, di cui tu parli. E tu, donna bellissima da sempre, ne sai qualcosa, sai quanto hai dovuto nel corso della vita tenere il tuo cuore ben protetto, sotto questa inespugnabile divisa, e quanto a volte ciò ti ha pesato. Pesano, le armature!

    Bellezza, intelligenza, grazia. Questo è ciò che rende noi femmine “naturalmente” rivoluzionarie, ciò che ci fa essere Giovanna d’Arco e Cassandra, Regine e Streghe, savissime e pazze.
    Certo, come dici tu, il prezzo è alto, molto. molto alto. Tu ne sai. E anch’io, nel mio piccolo, ne so. Quasi ogni donna, ne sa…
    E a noi donne, per millenni, non è mai stato fatto sconto alcuno.

    Ma il poter aspirare a giungere alla tua stupenda maturità, di donna, di artista e di umanista, deve renderci tutte pronte a spenderlo, questo prezzo. In fondo, quando andiamo da Prada non rinunciamo, se ci piace, a dar fondo follemente al nostro stipendio per un paio di sandali che ci emozionano dentro, in nome della nostra bellezza. Allo stesso modo, per essere donne a modo nostro, come tu ne sei esempio, siamo pronte ad affrontare mille dileggi e fior fior di conformati conformisti mediocri, che scandalizzati ci vorrebbero allineate e mute. Sante o puttane. Ma noi non siamo sante “o” puttane: noi siamo, per fortuna del Cielo, Sante “e” Puttane!

    Evviva la Parola, libera e franca, che è donna!

    Tua

    Marianna

    Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Buongiorno Marianna..Tu… Donna con la D maiuscola… Certo.. concordo.. La tua opinione si appaia alla mia. Non so se meritare le tue carezzevoli parole.. so che mai ho rinunciato a me anche quando non mi conoscevo. E sono certa che la donna sconti la sua nascita.. Si.. nascere femmina e poi diventarlo donna.. costa fatica.. quella fatica del coraggio che ripaga con l’orgoglio della affermazione della propria essenza…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...