Scrivevo per me


Caterina Rizzo Paquale Macrì

Scrivevo per me

Ringrazio Caterina Rizzo per avere incorniciato la mia grande emozione per il primo Premio con la mia lirica Veglia, al Concorso Mille Voci per Alda 2013, che in questi giorni si riaffaccia sul grande palcoscenico calabrese di Vincenzo Ursini, organizzatore instancabile di bellezza. Auguro a Vincenzo e a tutti i partecipanti di questa edizione… una cascata di  poesia che possa illuminare i loro ricordi … come lucidi sono i miei….

Non avevo alcuna pretesa due anni fa quando mi accinsi a scrivere la prima poesia. Scrivevo per me.

Dopo tanta prosa la mia vita aveva acquistato una sfumatura emotiva che covavo ma che non era mai stata prepotente, la poesia appunto, che aspettava il la per uscire allo scoperto.

Gli animali di cui mi occupo come comunicatrice da parecchi anni, hanno squarciato la mia prospettiva abitudinaria del mondo.

Mi hanno regalato la purezza di espressione.

Loro non hanno il pregiudizio di sé.

Sono solo essere, senza la parte deteriore della virtù. Senza alcun difetto. Sono istinto che fluisce naturalmente.

Mi spiego … sono belli ma non vanitosi.

Sono feroci ma non crudeli.

E via di seguito per ogni attribuzione, dall’eleganza alla fedeltà … dalla tenerezza alla generosità di sé … dalla dignità alla dedizione …

Insomma amano e chiedono come merce di scambio dell’amore … altro che di regalarsi ….

Hanno il dono della libertà del vivere che noi uomini seviziamo rendendoli una “cosa” di nostro possesso.

E un altro Mentore ho avuto, al quale va la mia riconoscenza, oltre agli animali.

La musica. Una musica che è eccelsa e profonda riflessione del divenire uomo, al di sopra di ogni dubbio: La Creazione dell’Infinito (dall’Opera Anima Mundi) del Maestro Claudio Fabi.

Quella musica è riuscita a sommuovere … a filtrare il veleno che mi scorreva dentro e a farlo defluire prima in pianto, poi in liriche.

Ha trasformato il dolore (e tanto ne ho patito) in amore. Sono riuscita a perdonare e a perdonarmi … per donarmi.  Sono tornata alla mia natura e percezione istintuale.. quella animale …

Ecco, il destino poi ha messo il suo zampino per farmi partecipare al Concorso Mille Voci per Alda 2013, organizzato da Vincenzo Ursini Edizioni ed è riuscito a portarmi al primo posto, con Veglia. Poi… Vincenzo Ursini ha aggiunto.. un carico da undici di gioia aggiuntiva alla mia allegrezza …  con la pubblicazione del mio primo libro di liriche … P’ossessione.

Tutto qui.

Segnalo questo video … Cos’è la mia poesia per riuscire a spiegarmi meglio, ringraziando Massimo Rotundo che ha realizzato il filmato, il Maestro Stefano Ottomano che l’ha musicato, Valdirene Destro che ha tradotto in portoghese e Peter C Buchi che ha tradotto in inglese, la lirica, rendendomi immensamente felice…

Cos’è la mia poesia di Rosanna Marani – Musica di Stefano Ottomano: http://youtu.be/-9J1j0mBCw0

Veglia

https://lortodirosanna.wordpress.com/2012/09/10/veglia/

 

Advertisements

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Animali, Annotazioni, Articoli, Auguri, Concorso di poesia, Continuazione, Diario, Divulgazione, Emozioni, Eventi, I miei ricordi, Il mio cuore tradotto, Libri, Memorie, Musica, P'ossessione, Pensieri, Poesia, Poesie in musica, Poesie tradotte, Rassegna Stampa, Riflessioni, Ringraziamenti, Segnalazione, Video e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Scrivevo per me

  1. Rosanna Marani ha detto:

    VEGLIA-ROSANNA MARANI

    Mi piace

  2. Rosanna Marani ha detto:

    Cos’è la mia poesia di Rosanna Marani – Musica di Stefano Ottomano

    Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Poesie in note O que é a minha poesia – Cos’è la mia poesia Autora Rosanna Marani – Musica de Stefano Ottomano Tradução de Valdirene Destro

    Mi piace

  4. Pingback: Cos’è la mia poesia | L'Orto di Rosanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...