Chiazze di poesia … Lacerazione del cuore


Lacerazione

Chiazze di poesia … Lacerazione del cuore

Il cambiamento … la metamorfosi interiore … esige scelta …
Fasi … cicli di tempo che si aprono e si chiudono … che scandiscono … la ricerca del nostro io primitivo… neonato … Puro …
Siamo vicendevolmente metro e misura degli altri …
Gli altri … metro e misura di noi …
E l’azione che compiamo … per seguire la nostra ineluttabile trasformazione in chi … noi dobbiamo e vogliamo diventare … inevitabilmente ricade su coloro che vivono di noi e con noi … Attorno a noi …
Addolora … ma non possiamo esimerci dall’imperativo dell’agire … se vogliamo arrivare al compimento del significato della nostra vita intera …
Siamo solitari viandanti … consapevoli di non potere fare a meno … di ferire e di essere feriti …
La vita è una lacerazione del cuore … che curiamo solo con la lealtà … verso noi stessi …

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Annotazioni, Chiazze di Poesia, Divulgazione, Emozioni, Riflessioni, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Chiazze di poesia … Lacerazione del cuore

  1. Mia cara, amica mia
    (so che permetti che ti chiami amica!)
    il ruolo dell’artista, e più che mai di colui che ha la poesia scritta come suo mezzo d’elezione, è la testimonianza.

    Noi, nella voce dell’artista, questo cerchiamo, principalmente.
    Non l’emozione, non la commozione, non l’arricchimento. Queste sono tutte cose che possiamo ricavare da molte fonti, che ci stanno davanti, sempre, nella vita: uno spettacolo naturale, un atto d’amore, una semplice carezza e un sorriso, lo sguardo di un animale che ci regala la sua fiducia… Sono tutte emozioni altissime, impagabili, nessun’arte può pretendere di ispirarle come la semplice nuda realtà.
    Certo, c’è tutto questo, e altro, in ciò che in un artista troviamo, e cerchiamo. Ma ciò che fa l’arte unica, per il nostro spirito, è – come dicevo – il valore unico della testimonianza.
    Amiche lettrici, e lettori sensibili, ascoltate questa “semplice” frase:

    «La vita è una lacerazione del cuore … che curiamo solo con la lealtà … verso noi stessi »

    Questo è ciò che intendo, questo è ciò che coinvolge e sconvolge.
    Certo, mia cara, la lealtà, unico balsamo per curare le lacerazioni del nostro cuore.
    Io ho dovuto affrontare una completa mutazione della mia vita… per essere finalmente leale con me stessa… nella mia scelta, l’accettazione di essere ciò che sono.
    Non pensiate che sia stato facile, e che non abbia portato ad ulteriori dolori e lacerazioni. Una scelta di vita profonda, assoluta, non ad inseguire il piacere, il desiderio e il suo appagamento, come superficialmente potrebbe sembrare. Ma a cercare il profondo senso della mia esistenza, di donna, di essere umano, di persona, di individuo, di anima sensibile, di cellula pensante.
    Un percorso doloroso, lacerante, investito dal disorientamento, dalla incomprensione, anche dalla ostilità, perfino dalla derisione di tanti tra coloro che mi circondavano, e, nel fondo, mascherato da queste diverse reazioni, un dolore da noi provocato, sì, perché:

    «E l’azione che compiamo … per seguire la nostra ineluttabile trasformazione in chi … noi dobbiamo e vogliamo diventare … inevitabilmente ricade su coloro che vivono di noi e con noi … Attorno a noi …»

    Quanta verità!
    Eppure:

    «Addolora … ma non possiamo esimerci dall’imperativo dell’agire … se vogliamo arrivare al compimento del significato della nostra vita intera …
    Siamo solitari viandanti … consapevoli di non potere fare a meno … di ferire e di essere feriti …»

    Care… L’arte è verità, spogliata da ogni umano riparo. Questo cerchiamo, e questo vi troviamo. Testimonianza di quanto siamo, semplicemente e dolorosamente, umani.

    Grazie, sempre, carissima amica e grande aiuto a comprendere noi stesse.
    Grazie per la tua paziente ospitalità, a questa tua “sorella” piccola e chiacchierona!

    Tua
    Marianna

    Liked by 1 persona

    • Rosanna Marani ha detto:

      Cara Marianna, grazie. Cerco insistentemente prove che la vita sia degna di essere vissuta. Non cerco giustificazioni, alibi, me nel possibile, risposte. E sia il bene sia il male, sono risposte che abbiamo il dovere di dare e di darci. Tutto qui.

      Mi piace

  2. Rosanna Marani Youtube ha detto:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...