Chiazze di poesia … Quest’oggi


Chiazze di poesia … Quest’oggi

Quest’oggi …

Stipato… di arcobaleni …

E … di tempeste …

Smonterò l’ingegno …

Lustro di logica …

Come l’orologiaio sventra  …

Il quadrante …

La cassa della misura del tempo …

E assemblerò i suoi perni …

Alla rinfusa …

Trasformando in battiti … bizzarri …

Le frecce dell’attimo secondo …

Per farne … istanti ..

Che non trascorrono …

Per farne minuti da vivere  …

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Annotazioni, Chiazze di Poesia, Divulgazione, Emozioni, Riflessioni, Rispetto per la vita, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Chiazze di poesia … Quest’oggi

  1. Cara Rosanna,

    secondo me, ecco qui un altro (piccolo o grande, deciderà la storia) capolavoro!
    Lo intitolerei, in calce, “Autoritratto con Signora”.
    Perchè questa maestra orologiaia che smonta (“sventra”!!) il congegno (che tu chiami genialmente “l’ingegno”) se tu, proprio tu, cara.
    L’orologio della vita “lustro di logica” da smontare, pezzo per pezzo, per poi rimontarlo (“alla rinfusa” dici, con un ammicco), per appropriarti del tempo, il Fuggitivo Inafferrabile, e mutarlo in “istanti che non trascorrono”.
    Cos’altro è tutto questo, amica mia stupenda, se non la Poesia, la TUA poesia?
    Cos’è altro è questo “minuto da vivere”, se non l’emozione che il Poeta (TU, Poeta) evoca e suscita in noi?

    Adoro questo tuo momentaneo libero uscire di stile, farti per un attimo Dickinson (oso: qui quasi al suo livello, quasi…) e narrare di sguincio del tuo mestiere certosino, millimetrico, eppure folle.
    Io che vivo, non so come, trafitta dalla “freccia dell’attimo secondo”, mi lascio trafiggere dal tuo eloquio angoloso, spezzato, eppure così accurato, calettato come le pulegge, i bilanceri, le molle a spirale, le minuscole ruote dentate di un mirabile meccanismo di orologeria, capace di sospendere – per un istante, o per la vita? – il tempo…

    Grazie Maestra, sei un faro, per me.
    Tua
    Marianna

    Liked by 1 persona

  2. Rosanna Marani ha detto:

    Sono basita… Travolta dalle tue.. frecce. Che punzecchiano il mio ego si.. ma che nel contempo appagano il mio io. Grazie…

    Mi piace

  3. Rosanna Marani Youtube ha detto:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...