Sono una gazza ladra


Sono una gazza ladra

Dei tuoi frammenti

Di tempo

Delle tue note

Di eco

Dei tuoi accordi

Di suoni

Delle tue parole

Di labbra

Per fluire

Nella tua musica

Nel tuo pensiero

Nella tua emozione

Affacciata alla tua storia

Diventa cronaca

Tanto la rileggo

Gusto gli umori

Che ti creano

Disordinatamente

Non hanno

Successione temporale

Sono sprazzi

Macchiano

Alla rinfusa

La tela

Del ricordo

Della speranza

E tu appari ieri

E tu sembri oggi

E ancora non sei domani

E tu sei l’altro

Non solo

Di me

Mentre vacante

Anelo

Il tuo essere

A me

Se sciolgo

Di saliva felice

Il groppo in gola

Che ha inghiottito

Il bolo acido

Dell’ora dell’addio

Era arrivederci

E’ perché

Ho concepito

Il significato

Dell’assenza piena

Di te

Che ha permesso

Lo svolgersi

Di me

Dalla eternità

Immobile

Del tuo istante

Prima

Dopo

Ora

Ho infarcito

La tua

Assenza

Presenza

Con

L’appartenenza

Al mio in nuce

Obbligato

Dall’imperio

Di te

Nei guizzi

Ti colgono

Ti rappresentano

Ti definiscono

Ti celebrano

Seppur nella dimensione

Parallela

Al mio sentire

Scorre

Quel tuo sapere

Di uomo

Infinito

Che voglio imparare

Io

Benedetta

Dal tuo seme

Tra le donne

Sono una gazza ladra

Di pane

D’oro

Del tuo amore

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Possiedo da spendere la sola moneta del mio sono. Ho investito il mio ero e non so se il mio sarò, potrà fruttarmi l'interesse ad essere.
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Divulgazione, Emozioni, Libertà, Poesia, Riflessioni, Ringraziamenti, Rispetto per la vita, Risposte, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Sono una gazza ladra

  1. abbaschia ha detto:

    Accorta,acuta,
    al pensar che induce
    per di poi al partorir di
    note o di parole
    che ti balzan fuori
    a sorta di bombarda
    ch’ora colpisce il segno.
    E più si guarda attorno
    più lo scatto a molla
    invia,riceve,invia,
    loquace verbo
    che invita
    sentimento di commento
    per dare lode e complimento
    a tal pensiero,
    come trattarsi di persona stima.

    Mi piace

  2. Ciao Rosanna leggendoti mi sono ritrovato in India, dove un tempo storicamente lontano, nei monasteri che glorificavano la potenza delle varie divinità, la fanciulle dell’alta società con la loro devozione alla casta sacerdotale, lasciavano quasi un segno tangibile della loro potenza divina, trasormando la virilità in uno strumento creativo.La partenza sensitiva, è qui diversa, perchè tu sei dominata dalla tua fragilità/potenza, nel cui contesto gioca un tuo infinito.Buona sera. Alfredo

    Mi piace

    • Rosanna Marani ha detto:

      L’amore, primitivo istinto, ancestrale legame tra uomo e donna, e’ permeato di venerazione e devozione. Un rito che si compie attenendosi al ruolo imposto dallo stesso amore ai due officianti : vestale e sacerdote.

      Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Poesia Sono una gazza ladra

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...