Nostalgia


Nostalgia

Nella malinconia

Del fumo

Il  tempo è bucato

La nostalgia

Amore rifiutato

Una voluta tossica

Un lento

Gocciolare

Di stilla

Che zampilla

Dalla fonte dell’arsenico

Inodore

Insapore

Dolore

La nostalgia

Smidolla

La corda del cuore

Stringe

Fino a rantolare

Il respiro

Del brivido freddo

Che illividisce

Il fermo immagine

Di quella acrobazia del tempo

Della acrobazia del tempo

Che da sola

E’ valsa

Tutto il mio essere

Stato di attesa

Pur non cicatrizzata

Da mani confidate

Estorta

Dal ghigno

Della disattenzione

Di un ladro

La nostalgia

Sfalda l’anima

Sfarina le emozioni

Nell’aria sfumature

Di percezioni

Rannuvolano

Le foglie

Della mia vita

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Possiedo da spendere la sola moneta del mio sono. Ho investito il mio ero e non so se il mio sarò, potrà fruttarmi l'interesse ad essere.
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Annotazioni, Divulgazione, Emozioni, Libertà, Poesia, Riflessioni, Rispetto per la vita, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Nostalgia

  1. piccoleparole ha detto:

    Sono così in linea con il mio sentire attuale le tue parole, che appunto, rimango senza parole!
    Ho scritto un paio di giorni fa una prosa poetica, anticamera di una poesia, sull’esser “una delle sigarette preferite” di qualcuno.. e poi vedo la tua foto con il fumo dalla forma di donna..
    Sublime, Rosanna! Come sempre!

    Liked by 1 persona

  2. Rosanna Marani ha detto:

    Grazie…. è.. gratificante e confortante.. sentire.. insieme. Non si è soli.. allora

    Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Poesia Nostalgia

    Mi piace

  4. Rosanna Marani ha detto:

    L’ha ribloggato su L'Orto di Rosannae ha commentato:

    La nostalgia è il dolore del tempo del ricordo.

    Mi piace

  5. Cara Rosanna

    Bello sentire come le tue parole qui, nel suono dolce e malinconico della “Nostalgia” si distendono, in questa tua “vecchia” lirica, qui rivisitata, così densa di significati, di rimandi e di vibrazioni dell’anima.
    Nel tempo la tua “lingua poetica” ha acquistato una pregnanza e una solidità oggettiva, come ho più volte scritto in queste pagine, tendendo via via a una musicalità dell’intimo capace di mettere in sintonia, in modo per me sorprendente, i significati – i pensieri – con i significanti – la parole – producendo da questo scontro-incontro l’emozione. Esattamente come una sequenza di note producono una melodia, e questa melodia, in sé, ci accende sensazioni che già abbiamo, dentro di noi, e che la musica sa far scaturire.
    In questa splendida poesia di qualche tempo fa, lo stile è diverso, non ancora maturato nel tuo discorso artistico più avanzato, eppure già originalissimo, già così pervaso di te, già così riconoscibile.
    Le frasi, non ancora le pure parole, si sviluppano in volute e salgono, a immagine diretta delle volute di fumo di cui parli, a loro volta metafora perfetta dello sciogliersi del tempo nella combustione lenta, calda, ma “tossica” e divorante della – eccola qui – nostalgia.
    Rosanna qui c’è già tutta, ad esempio nella rabbiosa ribellione, nella aspra sonorità di certi passaggi brucianti come graffi:

    Estorta
    Dal ghigno
    Della disattenzione
    Di un ladro

    Eccola la donna indomita, che alla nostalgia carogna oppone lo scudo della propria dignità…
    E tuttavia, come il fumo azzurro, apparentemente innocuo, quasi dolce, danzante, di una sigaretta che si sta spegnendo, ecco tornare il fondo melanconico, il ritmo cullante, da barcarola, in cui si esprime tutto il senso di abbandono, di dissolvimento, della nostalgia, in questo emozionante, straordinario finale:

    La nostalgia
    Sfalda l’anima
    Sfarina le emozioni
    Nell’aria sfumature
    Di percezioni
    Rannuvolano
    Le foglie
    Della mia vita

    Splendido rubino sull’anello qual è questo piccolo gioiello della tua poesia, Rosanna.
    Grazie per avercelo donato.

    Tua
    Marianna

    Liked by 1 persona

  6. Rosanna Marani ha detto:

    Buongiorno Marianna cara. La poesia stessa è nostalgia, credo. Nostalgia di una utopia, utopia di un mondo pensato, intessuto dagli umori delle emozioni che dipanano la matassa del tempo. E il tempo, impareggiabile tessitore, trova il bandolo. E fa in modo di districare i grovigli del gomitolo, perchè resti un filo. Solo un filo di vita. Grazie come sempre.

    Mi piace

    • Volevo solo aggiungere, cara, che questa mi pare una delle tue poesie più belle e riuscite, un perfetto equilibrio tra forma e sostanza, tra musica e parola, tra parola e pensiero, tra pensiero ed emozione.
      Se pubblicherai una antologia tua, questa dovrà starci senz’altro.
      (mia personalissima opinione, beninteso)
      Grazie per avercela riproposta!
      Marianna

      Liked by 1 persona

  7. Rosanna Marani ha detto:

    Sarà fatto, Marianna. Mi fido ciecamente della tua sensibilità.Grazie a te.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...