Una candela


Una candela
Ti ho avuto
davanti a me
Al riflesso di una tremula candela
Vedo filtrati
Sfumati
I resti della nostra cena
Sono gli avanzi
Della nostra vita insieme
Un bicchiere di vino
Un piatto sporco
Un amore esaurito
Voglio allora immaginare
Quello che non ferisce nessuno
Solo la mia fantasia
L’amore tuo
Lega debole
Un soffio di mortaretto
L’illusione colorata
Che si perde nel rumore
Nero
Ho davanti a me
I resti della nostra cena
Sono gli avanzi della nostra vita
Un bicchiere di vino
Un piatto sporco
Un amore esaurito
Il refolo che entra dalla finestra aperta
Scompiglia la chioma
Della candela
Che si accende bella come una donna bella
Non è forse bella per un attimo di eternità
Una donna bella con i capelli gonfiati dal refolo?
Bevo il vino
Tutto d’un sorso
Rompo il piatto
Buttandolo a terra
Vomito l’amore
Strapazzandolo nel fazzoletto
Un uomo e una donna
Si sono confusi
E non fusi
In giornate di sabbia
Senza cemento
Non sono rimasti neppure i contorni
Di quei momenti di sabbia
Non ho più vino
Non ho più cibo
Non ho più vita
Con te
Ora devo consumare il ricordo
Della nostra fede
Nel mio angolo sento il vuoto che mi riempie
Mi aggrappo al soffio di luce della candela
Il cameriere strizza la sua fiamma
Stringe tra le dita quel feto di sole
La fiamma tossisce
Si ribella
Tenta l’ultimo guizzo
L’ultima fuga
Poi si spegne melanconica
Sputando
Piangendo
Cera
Resto al buio
Col magone di pianto
Come ultimo boccone
Da ingoiare
Ho davanti a me
I resti della nostra cena
Gli avanzi della mia giornata
Il buio
Il freddo
Il bicchiere rotto
Il piatto vuoto
L’amore esaurito
E il tempo
Questo nostro tempo
Firmato
Dal dolore

Poesie scritte nel 1976

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Divulgazione, Emozioni, Poesia, Poesie scritte nel 1976, Riflessioni, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Una candela

  1. Tesoro è meravigliosa, ma così melanconica e triste. Però comprendo, è la vita.

    Mi piace

  2. Si è la vita.. con un inizio e con una fine…..Poi si ricomincia…

    Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Poesia Una candela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...