Ti amo


Luciano Campisi Affinità

Ti amo

Quante volte nella nostra vita

Passata vita

Abbiamo detto

Ti amo?

Buttato come un richiamo

Gestito come un singulto

Mentito come un colpo di mano

Rubato per godere l’amplesso

Mentre il nostro dentro

Era bugiardo convesso

Sfiatato come un pensiero

Che si celava nel buco nero

Del niente del cuore e della mente

Corrispondente

Quante volte nella nostra vita

Passata vita

Abbiamo sciupato

Ti amo?

Insozzato

Infangato

Non si è assimilato il suo strato

Non si è compreso l’intero significato

Ecco in quel

Ti amo

Che mi frulla

Che mi rulla

Il suo rumore

Me ne trasmette

Addirittura l’odore

Vedo ora il profondo

Del mondo

Noi povera umanità

Nasciamo già senza l’altrui pietà

Usciamo

Da un cordone ombelicale strappato

A forza tagliato

Come gambo al fiore reciso

Da graffio deciso

Nel nostro cammino che ci porta

Sbandati lontano

Senza di soldati scorta

Solo con la nostra mano

Noi tentiamo

Cadiamo

Riproviamo

A riannodare

Oltre che a cercare

Quel cordone ombelicale

Per sapere di amore

Quello forte di calore

Ora io fuori dalla vetrata

Vedo una tavola

Ben apparecchiata

Di sentimenti

Esposti come sementi

In lucidi argenti

Che sono ma soltanto tutti assieme

L’humus di quella comunione

Che salva l’uomo

Dalla sua disperazione

Un ventaglio di sfumature

Che si fondono

Perché affondano

Nello spirito

Nella carne

E di neppure una di quelle sfumature

A meno si può fare

Tenerezza

Che si irrora di carezza

Passione

Che si esalta nella tenzone

Orgoglio

Che si espone sul soglio

Del proprio te voglio

Fierezza

Che si mischia alla del gusto brezza

Devozione

Che canta la summa di una unica canzone

Vanto

Che si appaia all’incanto

Venerazione

Che si inginocchia all’ammirazione

Malinconia

Che si appoggia alla frenesia

Desiderio

Che corrobora l’affetto tanto e serio

Intimità

Che pretende solidarietà

Difesa

Che si erge sulla parte più lesa

Fragilità

Che si specchia nella beltà

Unione

Che smembra la confusione

Complicità

Che celebra la liquefazione

Silenzio

Che lascia spazio a sguardi d’assenzio

Furore

Che è in linea con lo stesso amore

Dunque

Il diagramma di questo spiegato

Ti amo

Che con molti esempi ho dilatato

Così pieno

Così sazio

Cosi naturale

Così tondo

Non può essere piatto

Perché non è un

Ti amo sciatto

Accade lo so

Troppo tardi?

No

Che io abbia inteso la differenza

Dei ti amo

Detti

Ma da se stessi contraddetti

Nella mia vita passata

Ormai andata

E’ un ti amo quello che ho

Differente

Non scotto

E’ al dente

Me ne accorgo

E’ quello che porgo

Con verità

Che persino il mio midollo lo sa

Lo palpo lo tocco

Nei meandri di me

Ascolto il suo rintocco

E’ un ti amo fatale

Fondamentale

Sa di miracolo

Che sbomba nel mio cunicolo

E’ quel ti amo

Che mi assale

E’ quel ti amo

Che vale

Una sopita

Intera vita

Lo scrivo in segreto

Con lo scalpello

E’ il ti amo più bello

Lo tendo nascosto all’universo

Che sta con i ti amo artefatti

Poi smentiti dai successivi fatti

Facendo di nuove storie piccine il capoverso

Pronuncio scandendo le lettere

T I A M O

Con stima

Mentre la lingua fa al superfluo da lima

Son pronta a ruggire

La fortuna ghermire

Per esaltare il ti amo vincente

Estrarlo dal mazzo del ti amo perdente

Imparo a dirlo

Ti amo

Con gli occhi

Che dell’amor sono i preferiti balocchi

Imparo a dirlo

Ti amo

Con le mani

Mentre disegnano

Il mio

E’ domani

Forse le mie labbra

Non avranno più l’urgenza

Di dirlo

Ti amo

Per la pazienza

Che mi arriva dalla sua coscienza

Dalla sua conoscenza

E’ sapienza?

Lo dico a chi sa

Lo dico a chi so

Il ti amo davvero

È quel cordone ombelicale

Non rammendato

Non ricucito

Non riannodato

E’ il cordone ombelicale partorito

E’ il cordone ombelicale rinato

E’ il ti amo splendente

E’ il ti amo che non mente

Il primo e l’ultimo

Finalmente

Nota 

Copertina  Copertina e acquisto

Ti amo poesia pubblicata nel mio libro P’ossessione – Vincenzo Ursini Edizioni

https://lortodirosanna.wordpress.com/2013/12/18/possessione-di-rosanna-marani-edizioni-vincenzo-ursini/

Inserita nella Playlist  P’ossessione vocale by Rosanna Marani on #SoundCloud

https://lortodirosanna.wordpress.com/2014/01/14/possessione-vocale-by-rosanna-marani-on-

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Divulgazione, Emozioni, Libertà, Libri, P'ossessione, Poesia, Poesie erotiche, Riflessioni, Ringraziamenti, Segnalazione, Sesso e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Ti amo

  1. gigi ha detto:

    e oltre la 5^ stella non si va….peccato

    Mi piace

  2. manola ha detto:

    Il tuo “Ti amo” lo hai sviluppato in tutte le sue sfumature,il mio ultimo “Ti Amo D’amore” l’ho dedicato a mio marito ,io credo che non tutte le parole hanno significato e valore vero ,ma un “Ti Amo” sincero detto dal cuore può valere un vero amore.

    Mi piace

  3. Rosanna Marani ha detto:

    Ne sono felice…..

    Mi piace

  4. gaetano ha detto:

    che dire, ma te l’ho già detto…
    quell’impulso che ti prende dappertutto ..da vertigini…
    muscoli tesi..voglia di afferrare..per entrare più in profondo possibile..
    dove non c’e’ fine , anche se la fine è una liberazione.

    Mi piace

  5. Ferdinando De Lucia ha detto:

    Due parole pesantissime e abusate. Ho sempre evito di dirle, perché rappresentano quel qualcosa di assoluto che tu sei riuscita ad esprimere, e non si possono ritirare, una volta dette!

    Mi piace

  6. Ciao Rosanna!!!!!
    Il tuo “ti amo”, lo sento come una presa di coscienza, va oltre, persino, ad “amare te stessa”,
    alla tua consapevolezza di esser “unica e speciale”, senza la quale non potresti dirlo con tanta forza e tanta chiarezza…..e non potresti farlo!!!!!…..ma se ciò non accadesse, significherebbe che non avresti conosciuto la tua vita per dirlo così chiaro e così forte!!!
    Buon giorno a te, splendida musa!!!!

    Mi piace

    • Rosanna Marani ha detto:

      Grazie,quando mi prende la frenesia di scrivere, di notte, per strada… all’improvviso..dopo aver ascoltato una frase, letto una citazione, ammirato un quadro,osservato un albero, il mio albero centenario sotto casa al quale ogni giorno porgo un saluto, mi capita così.. io sento dentro di me, cuore, anima,mente, pancia, le parole, io avverto, tocco, palpo la loro bellezza, la loro potenza, la loro gioia o la loro tristezza, sono vive, non lettere e vocali, ma entità del mio vocabolario che me le offre già raffigurate, vestite. io mi limito ad ascoltare e a scrivere a descrivere, sul foglio bianco, la loro vibrazione, quel pensiero che parte dal mio essere……dopo mi sento svuotata, sfinita come se avessi fatto l’amore con un arcangelo che nasconde dentro sé un demone!!!!

      Mi piace

  7. spirito libero ha detto:

    Rifletto …ci penso e mi scorre una lacrima sul viso . Grazie Rosanna

    Mi piace

  8. Alfredo Ettore ha detto:

    ciao hai messo a nudo tutte le sfumature con le quali si può dire ti amo-.Amare è continuazione di vita è un’unione che difficilmente si può descrivere perchè supera ogni nostra possibilità descrittiva.E’ difficle ma per superare le barriere che ci separano da esso,cantiamo,poetiamo,dipingiamo e compriamo anche l’amore.Amore semplice istinto,amore cantinola,amoreDesiderio,può essere degradato e sublimato.D’altra parte l’essere umano è anche manifestazione di illic ed immediate,quindi la letteratura comprende tutto istinto/amore amore/desiderio

    Mi piace

  9. refuge ha detto:

    Usi e abusi del “Ti Amo”.
    Il titolo fa pensare alla solita poesia d’amore
    e invece è Poesie intelligente e di Sentimenti
    letta con la classe che ti contraddistingue.
    I miei complimenti,Mary

    Mi piace

  10. Rosanna Marani Youtube ha detto:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...