La mia vita bella


La mia vita bella
La mia vita bella
Così di affanni e gravami
Mai è stata più snella
Mai
L’ho conquistata
Col sangue sputato
Col dolore mangiato
Con la rabbia grattata
Di scabbia
Or la dirigo
Or la comando
A bacchetta
E lei poveretta
Mi cerca
Mi insegue
Mi offre
I suoi doni
Su un vassoio d’argento
Per far il mio cuore contento
Tutti insieme i suoi doni
Che ogni mattino
Li passo a contarli
A selezionarli
Capricciosa, sfiziosa
Signora che son io
in pensione
E non timorata di Dio
Con ragione
Impegnata però
Sempre con lei
La mia vita bella
In singolar tenzone
La mia vita bella
Oh se è bella
Piena preziosa
Doviziosa
Odorosa
Di ogni insensato profumo
Che aspiro
Voluttuosa
Che mi inebria
Che mi fa piroettare la testa
Per ogni suo attimo
Che è festa
La mia vita bella
È la mia preda
Più ambita
Di caccia finita
La mia vita bella
E’ il trofeo
Che ho meritato
Al rodeo
La mia vita bella
È come gazzella
È nel mio dentro
Come mi ha detto
Un Maestro
Che della sua arte
Ha fatto preciso canestro
La mia vita bella
È
Perché
Il peccato del mio battito
Lo decido da me
Ammirazione? Vanità?
Si le godo
Con ogni fervore
Quando mi giunge
Un segnale di
Devoto languore
Sesso? Piacere?
Posso contare
Su quale
Vetusto
O venusto
Infatuazione? Amore?
Ho quello bambino
Ho quello meno piccino
Da toccare
Da sfiorare
Da succhiare
Se voglio
Solo se voglio
Galanteria? Stima?
Non ho che
La mano allungare
Per afferrare
Tra fiori confetti inviti
Ed omaggi
Dall’acceso colore
Dei raggi
Di sole
Rischio il collasso
Devo tenere
Il mio volo basso
Ma non posso
La mia vita bella
È troppo stella
Non più cometa
Codata
Allungata
Perduta
Sfilacciata
Nel cono
Non più prono
In lei
Io sono
La mia vita bella
Lo è
Voglio dire la ragione
Che esalta la mia stagione
Scelgo
Ogni secondo scandito
Dal mio orologio impazzito
Di lasciar in soffitta
La zavorra pesante
Ingombrante
In eccesso
Del dolore
Preferisco rifiutare
Sminuire
Annullare
Resettare
Quel patimento
Scontento
Che sordo
Insistente
Invadente
Rode
Corrode
La pena
Che fionda i ricordi
Piantati come
Chiodi di croce
Nei mie precordi
Impedisco
L’accesso
Del pensiero brigante
All’arrembaggio
Poco saggio
Di me
Per basirmi
Per rapinarmi
L’istante
La mia vita bella
La tengo diritta
Che non sia più
Da nessuno
Sconfitta
Si la tengo diritta
Supina
Disciolta ogni di noia brina
Non faccio fatica
E’ già mia amica
La indirizzo
La raddrizzo
Con cura
Sicura
Allo schiocco
Della andata senza paura
La tengo vicina
Al mio cuor
Con
Dell’amor
Fortificante disciplina
Quella che manda il tormento in rovina




Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Divulgazione, Emozioni, Libertà, Poesia, Riflessioni, Ringraziamenti, Rispetto per la vita, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a La mia vita bella

  1. maughele ha detto:

    Mi piace, complimenti un sorriso Maurizio

    Mi piace

  2. Rosanna Marani ha detto:

    Grazie ricambio il sorriso…..

    Mi piace

  3. ombreflessuose ha detto:

    Ciao Rosanna, nasce con noi, con grande fatica viviamo in simbosi
    E’ amara, poi un po’ dolce, è bella, ma anche ruffiana, ci vende inganni e false promesse.
    La vita: Mistero infinito
    Grazie per i tuoi sempre graditi versi
    Baci
    Mistral

    Mi piace

  4. Rosanna Marani ha detto:

    Vero è. Grazie a te per le tue visite qui…

    Mi piace

  5. Noemi Confortini ha detto:

    vero un po’ dolce un po’ amara ma è vita. grazie Rosanna la poesia è bellissima!

    Mi piace

  6. GRAZIE A TE!!!!! NOEMI MIA!

    Mi piace

  7. piccoleparole ha detto:

    bellissima..
    solo chi ha tanto sofferto, chi ha attraversato l’inferno senza esser bruciata dalle sue fiamme, può con fierezza affermare “sono viva, ho sofferto, ho lottato, ma la sofferenza non mi ha fatto morire dentro, anzi, mi ha rinvigorita e permesso di inneggiare a questa vita, che nelle sue imperfezioni e fragilità, è la mia e la voglio rendere meravigliosa!”
    Grazie!

    Mi piace

  8. Rosanna Marani ha detto:

    Grazie, e solo per questa ragione, per il dolore e la sofferenza che ho patito fino a tanta vita, ora questa mi vita di oggi la AMO e la esibisco con vanto, fierezza, coraggio e la offro agli altri, con generosità!
    Vedi lo schiaffo,anzi il pugno, il primo che mi ha dato, che la mia vita si è molto divertita con me a sfidarmi, me lo ha inferto molto presto, a 4 anni
    Su quella lapide una bianca rosa http://wp.me/p15KMZ-Ej

    Mi piace

  9. Rosanna Marani ha detto:

    Poesia La mia vita bella

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...