Tesi di Laurea di Valeria Izzo


Ringrazio Valeria Izzo che ha voluto ricordarmi nella sua Tesi di Laurea.

Tratta dalla  Tesi di Laurea di Valeria Izzo

Intervista a Rosanna Marani.

Cosa si prova ad essere stata la prima giornalista sportiva donna della storia?

La soddisfazione di essersi battuta per la parità dei sessi e di esserci riuscita. Non tollero le ingiustizie, da sempre. E verso chicchessia. Credo siano nel mio DNA, la ribellione, il no alle convezioni, ai luoghi comuni, al…perchè è così!

Cosa pensa abbia permesso l’ingresso della donna in un mondo così maschile come quello sportivo?

La passione, la determinazione, la costanza, la professionalità, l’impegno, la grinta,la competenza, l’autostima.

Dopo di lei quanto tempo è trascorso prima di vedere un’altra donna in una redazione sportiva?

Un bel paio d’anni che è servito a metabolizzare il fatto di vedere una donna frequentare lo stadio non come accompagnatrice del fidanzato o del marito, (…. perché perché non mi porti mai conte a vedere una partita di pallone..Ricorda la canzone di Rita Pavone?) ma come giornalista. E di conseguenza lavorare in redazione, fianco a fianco con i colleghi uomini.

Secondo lei c’è una differenza nel modo di lavorare tra uomo e donna?

Certamente la differenza della nostra unicità, che ci fa interpretare la realtà a seconda della nostra sensibilità e  della nostra visione di insieme. La testimonianza di un giornalista dunque cambia non solo a seconda del sesso, ma anche a seconda della propria personale esperienza.

C’è qualche giornalista o scrittrice sportiva che stima?

Laura Alari, Emanuela Audisio.

Secondo lei perché sono poche le donne che scrivono editoriali, analisi tecniche- tattiche o che occupano posti di potere nella stampa sportiva? Si può parlare di esclusione o autoesclusione?

Perché ancora non è stata raggiunta la parità. La donna fatica a lavorare in qualsiasi settore, a fare la moglie, la madre e la professionista, per cui ha priorità che le impediscono o la ostacolano al libero…pensiero, alla…libertà di azione. Credo si possa parlare di autoesclusione. Esempio se mio figlio, uno dei miei tre figli si ammalava mentre ero inviata sul campo, non ci pensavo due volte a dichiarare al mio direttore..mi spiace devo tornare a casa. La fatica di una donna è tripla ed ogni giorno è di fronte ad una scelta, o la carriera o la carriera e la famiglia o la famiglia. Ci si deve accontentare. Ora, per me, passato il tempo dell’attività, non ho la carriera a farmi compagnia, ma la mia famiglia. E ne sono ampiamente soddisfatta.

Pensa che oggi ci siano ancora pregiudizi nei confronti delle donne che vogliono inserirsi nel mondo della comunicazione o informazione sportiva?

Certo che si, il pregiudizio è difficilissimo da smantellare. E’ molto più facile lasciare le cose come stanno che pensare che possano essere cambiate. Ci vuole coraggio. Molto coraggio. Ci vuole tempo. Molto tempo. Perché il cambiamento avvenuto diventi un altro…pregiudizio da smantellare.

 Dai dati emerge che è più semplice per una donna inserirsi in un ufficio stampa di una società sportiva piuttosto che in una redazione sportiva. Perché ritiene che succeda questo?

Credo di avere già risposto. Alla donna non si concede visione di gioco, sapienza calcistica, possibilità di esercitare critica. Al massimo le si offre la possibilità di comunicare il…pensiero dell’uomo.

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Voglio essere ieri fino a quando non saprò chi sarò domani, mentre imparo chi sono oggi!
Questa voce è stata pubblicata in Dicono di me, Tesi di Laurea e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...