Gli animali di Fukushima


Nucleare:no grazie. Il mondo vuole continuare a vivere.

Queste alcune delle orrende conseguenze della follia dell’uomo.

Che non ne tiene conto, che imperterrito continua nella sua opera di distruzione della vita.

http://www.beppegrillo.it/2011/04/gli_animali_di/index.html  

Gli animali di Fukushima

Gli animali di Fukushima sono rimasti all’interno della zona contaminata di 30 km. I loro padroni sono fuggiti. Tutti gli animali sono radioattivi, nessuno può più uscire dall’area. Tremila mucche, trentamila maiali, 600mila polli e un numero imprecisato di animali domestici. I cani sopravvissuti si avvicinano alle rare macchine autorizzate in cerca di cibo. Intorno a loro c’è un silenzio irreale e abitazioni abbandonate. Quasi tutto il pollame è morto. Le mucche e i vitelli, dove non vi sono fattorie con alimentatori automatici, sono morti di fame e di sete. Secondo le autorità giapponesi il 70% dei maiali e il 60% del bestiame è morto. I proprietari degli allevamenti hanno chiesto di portar fuori dal terreno radioattivo gli animali, o di entrare per praticare una forma di eutanasia. Le richieste sono state negate per la paura di contaminazione. Alcuni hanno ignorato il divieto e sono entrati nella zona proibita per portare in salvo i loro cani, condannando però anche sé stessi. L’acqua del mare a 30 chilometri dalla centrale nucleare ha una concentrazione di Iodio-131 di 88,5 becquerels per litro, il valore più alto registrato finora. La radioattività è 2,2 volte il limite massimo ammesso per le acque di scarico delle centrali nucleari. La fauna ittica presente nelle acque del Pacifico per decine di chilometri di fronte a Fukushima è contaminata. La radioattività si diffonderà in modo esponenziale quando le piccole prede saranno mangiate da altri pesci. Dovremo andare al supermercato con il contatore geiger. Ci abituereremo anche a questo.
Fukushima è una versione aggiornata della “Fattoria degli animali” di George Orwell dove però comandano, al posto dei maiali, i topi di fogna. Quelli che vivono lucrando sulla pelle degli altri, uomini o bestie non ha importanza. Che nascondono i rischi, che usano i media per accreditare le loro tesi, che espongono le generazioni future a un mondo desolato. I topi di fogna, quando l’aria si fa pesante, hanno l’abilità di nascondersi nel loro habitat naturale, le fogne per l’appunto. Spariscono dalla circolazione. Dove sono l’inconsapevole Scaiola, la Marcegaglia, il Fini delle centrali italiane di “ultimissima generazione“, la Prestigiacomo, unico ministro dell’Ambiente nel mondo ad aver dichiarato dopo Fukushima che il nucleare andava avanti? Dove sono i ratti dell’atomo come Veronesi e Chicco Testa? Dove si è nascosto il pregiudicato Scaroni dell’ENI? Nuclearisti delle mie balle, dove siete? Se vi illudete che annullare il referendum, far passare un anno e poi fottere di nuovo gli italiani con il ritornello del nucleare vi sbagliate. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

http://www.giornalettismo.com/archives/123481/la-petizione-per-salvare-gli-animali-di-fukushima/

Esteri

La petizione per salvare gli animali di Fukushima

 http://www.thepetitionsite.com/43/please-save-fukushima-farm-animals/

30 aprile 2011 La rete si mobilita per aiutare gli altri esseri viventi colpiti dalla tragedia giapponese. Anche gli animali sono vittima della tragedia giapponese, e per questo su Care2, il più grande social networkdi sensibilizzazione sociale per aiutare tutti gli attivisti a rendere migliore il mondo, è stata pubblicata una petizione per aiutare le razze animali che sono stati abbandonati nelle fattorie abbandonate attorno alla centrale di Fukushima
TESTO DELLA PETIZIONE – Ecco il testo che sarà indirizzato al primo ministro nipponico appena saranno raccolte le due mila firme obiettivo di coloro i quali hanno lanciato la sottoscrizione

Vorremo consegnare l’elenco dei firmatari entro il due maggio. Molti senatori dell’attuale partito di governo hanno risposto al nostro appello. Alcuni animali delle fattorie sono presumibilmente in buone condizioni di salute, e sono stati visti girare nella zona. C’è la conferma che ventotto cavalli siano ancora vivi. Il 26 aprile le autorità locali di Fukushima inizieranno ad uccidere gli animali di fattoria che sono gravemente malati, feriti o in condizioni di sofferenza con il permesso dei loro padroni, all’interno del raggio di venti chilometri – la zona vietata – intorno alla centrale nucleare di Fukushima. In questo territorio ci sono 376 fattorie animali dove si trovano 870 mandrie di mucche da lette, 2500 mandrie bovine, 100 cavalli, 30 mila maiali e 630 mila polli. Gli animali sottoposti ad eutanasia è incerto. Molti sono già morti a causa della fame e della sete. Chiediamo al governo giapponese di catturare il maggior numero di animali da fattoria e di rilocarli presso fattorie pubbliche o private dopo la conclusione del processo di decontaminazione.

INTERNET SI MOBILITA – La rete si è mostrata sensibile a questo tema.

Su Facebook è comparsa una pagina che invita a firmare il più presto possibile la petizione , mentre su questo altro sito un gruppo di studenti americani ha rilanciato il tema, affermando come la tragedia di Fukushima e del Giappone abbia distrutto e sconvolto la vita di decine di migliaia di esseri viventi oltre agli uomini.

Anche il sito animalista “Animals Asia” ha rilanciato l’appello, parlando di una situazione sempre più disperata.

Annunci

Informazioni su Rosanna Marani

@RosannaMarani Per sapere chi sono stata http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Marani http://www.storiaradiotv.it/ROSANNA MARANI.htm Per sapere chi sono...chiedimelo Il mio motto Possiedo da spendere la sola moneta del mio sono. Ho investito il mio ero e non so se il mio sarò, potrà fruttarmi l'interesse ad essere.
Questa voce è stata pubblicata in Annotazioni, Barbarie, Cose dell'altro mondo, Notizie e politica, Pietà, Riflessioni, Segnalazione e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Gli animali di Fukushima

  1. Pingback: Chiliamacisegua » Blog Archive » News 1 maggio

  2. Pingback: News 1 maggio « Chiliamacisegua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...